Aisha Linda

artista

Partecipa alla mostra collettiva VIBRAZIONI CROMATICHE a Genova c/o la galleria Merighi, con l'opera "LES AMANTS À LA FIN DU MONDE" ( giugno 2022). Partecipa alla mostra collettiva MUSIC and PAINTING con la chitarra personalizzata " LA MUSICA IN TESTA" & l'opera "CORAZON". Nel Dicembre 2022 prende parte alla Mostra Collettiva "mini quadro" Artisti di Bagutta con l'opera "A BLUES LOVE" e partecipa all'evento artistico "la notte dei MAKERS" a Rieti. Sempre nel Dicembre 2022 espone 5 opere sul catalogo on line della galleria "THE EVAC" di NY. Partecipa con l'opera Milady all'edizione 2023 del "PREMIO FONDAZIONE AMEDEO MODIGLIANI". Nel Gennaio 2023 partecipa alla "mostra d'arte contemporanea CLASSICITÀ IDEOLOGICA" a Roma (genn/febbr 2023) c/o la Galleria LA PIGNA. Nel maggio 2023 partecipa ad arte in strada Bagutta a Milano. Nel marzo/aprile 2023 espone la collaborazione UNIVERSI PARALLELI c/o il locale "I FONDACHI" a Sarzana (SP).rnNel luglio 2023 espone l'opera "SCRITTO SUL CORPO" c/o la Galleria MERIGHI a Genova. Nel Dicembre 2023 partecipa alla Mostra Collettiva "mini quadro" Artisti di Bagutta con l'opera "DISTRATTAMENTE TUA".rnSarà presente ad ARTE GENOVA 2023 con la GALLERIA MERIGHI di Genova.

Formazione

AishaLinda Artista Multipotenziale. Più linguaggi una sola Arte. Da sempre attratta dall'arte, inizio il mio percorso artistico attraverso la musica all'età di sette anni studiando pianoforte, percorso che durerà nel tempo e mi porterà per tre anni a frequentare il conservatorio musicale e a continuare negli anni seguenti a studiare da privatista. Nell'adolescenza mi dedico ad esperienze teatrali e ad altre collaborazioni artistiche soprattutto fotografiche. Fin da ragazza mi appassiona la scrittura, in particolar modo quella riguardante la poesia e i "flussi di coscienza". L'incontro con il movimento corporeo,lo yoga e la danza, segnano per me l'inizio di un'esplorazione profonda del potenziale umano, negli anni sperimento diversi percorsi legati alle arti in movimento, ma soprattutto inizio a studiare e ad amare la danza Butoh, che segnerà un vero e proprio viaggio per la mia anima. Il corpo diventa il mio mondo, conseguo il diploma come insegnante di yoga e terapista ayurvedica, ma soprattutto nei trattamenti decido di dedicarmi alle connessioni fasciali, le stesse che oggi, sento continuare dalle mie mani alle opere che creo attraverso vere e proprie "reti" , che attraversano la forma per tornare semplicemente a scorrere in un flusso continuo. Nel 2020 inizia la mia passione per l'arte astratta ed inizio a creare mondi paralleli, a tradurre visioni. Non decido nulla, non predefinisco temi o tracce, ascolto, seguo, danzo con i colori e le linee, riproduco intuizioni e immagini che mi appaiono. Le mie opere nascono in un luogo neutro in me, si rivelano durante l'esecuzione, spesso sono musiche che attraversano la forma, jam session di gesti e colori.

Tematiche

VISIONI

Premi

Sesta classificata nel concorso Attacchi d'arte e colori, premio Pagano per abilità delle cromie, con l'opera "BESAME MUCHO" 25×30.